Come gestire la Festa della Mamma, se sei il capro espiatorio di una famiglia narcisista!





Ciao, bentornati sul mio Blog! Come state?


Oggi è la festa della mamma! Vi voglio parlare di come gestire questa ricorrenza annuale se siete il capro espiatorio di una famiglia narcisista.


Vediamo quali sono le principali caratteristiche di una madre narcisista:


1. Non deve mai essere messa in discussione


Qualsiasi cosa fa ha sempre una una spiegazione “valida” o una scusa. Le crudeltà che attua sono giustificate come atti d’amore. Le azioni aggressive o ostili che attua sono camuffate da attenzioni. Le critiche e le calunnie vengono mascherate come fossero preoccupazioni. Deve esistere solo lei, perché solo lei vuole il tuo bene. Ogni volta che le dici di aver fatto qualcosa di positivo e di buono, lei ti dice che ciò che ha fatto tuo fratello o tua sorella è migliore di ciò che hai fatto tu! Oppure semplicemente ti ignora, e dopo poco tempo fa qualcosa di altamente crudele nei tuoi confronti, così che tu capisca che devi sottometterti a lei. Per chi non ha vissuto questo tipo di abuso è difficile capire che possa esistere una relazione simile.


La maggior parte delle sue critiche sono semplicemente dei paragoni. Lei ti dirà di quanto sia meraviglioso qualcun altro, che splendida professione abbia, o di come quest’altra persona sia riuscita a fare ciò che hai provato a fare anche tu e loderà i suoi risultati, ma il confronto lo lascerà fare a te. Farà in modo che tu arrivi a pensare di non essere all’altezza. E’ impossibile confrontarsi con una madre del genere. Tu hai sempre paura, ti senti sempre sbagliata e non puoi mai contraddirla, il suo abuso si basa sul controllo. I suoi abusi vengono fatti “in casa” mai, o comunque molto raramente, davanti a qualcuno. E’ molto riservata e questa è una caratteristica che contraddistingue quasi tutti i manipolatori.

In pubblico appare completamente diversa. Ti critica davanti agli altri e ti svaluta sempre, ma lo fa introducendo pettegolezzi maligni, per poi dire di essere preoccupata per te, di amarti e capirti.


2. Tu non esisti come persona

Le tue cose sono date via senza il tuo permesso, le tue parole non contano, i tuoi pensieri non contano, i tuoi sentimenti non contano. Vorrà sempre sapere tutto, soprattutto le cose dolorose, ma non perché le interessi, ma semplicemente per poi poterle usare contro di te, per farti soffrire, per farti sentire sbagliata ed in colpa. La privacy per te non esiste, né in bagno e né in camera tua. Il tuo tempo viene organizzato senza consultarti, e ti vengono addebitate opinioni che vengono espresse per te. Si discute di te in tua presenza, come se tu non fossi lì. Devi vestirti come vuole lei, pettinarti come vuole lei, qualsiasi richiesta di indipendenza viene ridicolizzata.


3. I favoritismi

La madre narcisista sceglie un bambino che è il bambino d’oro e un altro che è il capro espiatorio. Questo tipo di madre si identifica col bambino d’oro e gli/le concede privilegi in modo che il bambino d’oro faccia esattamente quello che vuole lei. Tutta la famiglia deve assolutamente prendersi cura del bambino d’oro. Al contrario il bambino capro espiatorio non ha esigenze, anzi deve prendersi cura anche lui del bambino d’oro, il quale non sbaglia mai. Il capro espiatorio sbaglia sempre e tutto ciò che accade di negativo è colpa sua. Questo crea grandi divisioni tra i bambini. Il bambino d’oro difende la madre e, indirettamente, anche lui continua l’abuso e trova scuse per incolpare il capro espiatorio delle azioni materne.


4. Vuole farti sentire pazza/o

Se ti confronti con lei su qualcosa che ha fatto ti dirà che tu non hai capito, che lei non ha idea di cosa tu stia dicendo, di non ricordare o di nagare addirittura, che i fatti siano mai accaduti. Questa è una tattica molto aggressiva che viene chiamata “gaslighting”, comune a tutti gli abusanti di qualunque genere. La tua percezione della realtà è messa in discussione continuamente, a tal punto che tu perdi fiducia nelle tue intuizioni, nella tua memoria, nella tua capacità di ragionamento. Questo fa si che tu sia la miglior vittima dell’ abusante. Lei ti dirà che sei instabile, altrimenti non crederesti queste cose ridicole, assurde o non saresti così poco collaborativo. Tu hai dei problemi. Tu devi farti curare. Una volta che ha costruito queste fantasie sulle tue patologie emotive, le presenterà agli altri come espressioni di preoccupazione e dichiarando sempre il suo inutile vittimismo. Non ha idea del perché tu sia così arrabbiato con lei. Tu la ferisci sempre terribilmente. Lei ti ama tanto e farebbe qualunque cosa per renderti felice, ma non sa come fare. Tu la tieni distante e lei non capisce il perché, l’unica cosa che vorrebbe fare è aiutarti. In questo modo lei assolve se stessa da ogni responsabilità della tua “antipatia” verso di lei, e allo stesso modo sottolinea il fatto che c’è qualcosa di fondamentalmente sbagliato in te che ti fa provare rabbia per lei, così diventa credibile agli occhi di chi la ascolta. Lei sembra così, la madre perfetta e impeccabile e nessuno crede più a te.


5. Invidia

Cerca sempre di trovare il modo per ottenere ciò che hanno le altre persone. L’invidia della madre narcisista include, molto spesso, competizione sessuale con le figlie o la nuora. Cerca di impedire che le figlie si trucchino, criticano l’aspetto delle figlie e delle nuore. La sua invidia si estende soprattutto alle relazioni. La madre narcisista tenta di danneggiare i matrimoni dei figli e interferisce nell’educazione e crescita dei nipoti.

6. Le bugie

La madre narcisista mente, come fanno tutti i narcisisti. Si inventa cose mai successe per poter passare da vittima. Si inventa malattie inesistenti per poter passare da vittima. Si rigira le cose a proprio favore, si inventa parole o fatti dette da qualcuno per allontanarti da quella persona, si inventa cose dette da te per far allontanare quella persona.



7. Loro sono il centro di tutto

Questo bisogno è un tratto distintivo dei narcisisti, e in particolare della madre narcisista per la quale i suoi figli esistono esclusivamente per essere fonte di attenzione e di adorazione.

Gira tutto intorno a lei, tu non hai bisogni, tu non hai sentimenti, tu non esisti, tu sei solo una sua estensione e servi esclusivamente per soddisfare lei.


8. Si nutre del dolore attraverso la manipolazione

I narcisisti vengono definiti “Vampiri emotivi” risucchiano le energie vitali, lasciandoti stremati e insicuri, senza che te ne rendi conto. Vuole farti sapere che il tuo dolore la diverte. Può anche introdurre temi dolorosi per te, girando il coltello nella piaga e guardandoti tutto il tempo con attenzione per verificare le tue reazioni. Si sta emotivamente nutrendo del tuo dolore. Una forma particolare di questo vampirismo emotivo, unisce la ricerca di attenzioni, con l’esigenza teatrale di avere a disposizione un pubblico partecipe e sofferente. Dal momento che la madre narcisista si atteggia spesso a martire, può esordire in laceranti drammi di autocommiserazione, ideati con cura, in cui è la protagonista assoluta. Per esempio, singhiozza e si lamenta che nessuno la ama e che tutti sono così egoisti, che non vuole più vivere, che vuole morire!


9. Cattiveria

Questo tipo di madre usa la paura per educare. La sola alternativa è una calma costante. Devi darle tutto ciò di cui ha bisogno, sempre. Se non lo fai, ti punisce. Anche i figli adulti di narcisisti sentono ancora quella paura ben impressa. Non tutti i narcisisti abusano fisicamente, ma la maggior parte lo fa, spesso con modalità sottili e negabili. Ciò permette loro di sfogare la loro rabbia verso di te e contemporaneamente insegnarti a temerle.


10. È infantile e meschina

La madre con disturbo di personalità narcisistico è molto immatura. Se rifiuti di lasciarti manipolare urla che non la ami, se rifiuti di accontentarla su qualcosa, ti dice che se non lo fai lei non ti amerà più come prima. Ti dice che devi accontentarla perché lei ha sacrificato tutta la sua vita per te, insomma è tutto un ricatto, se non fai ciò che voglio io non ti amo più o se non fai come voglio vuol dire che non mi ami (gioca sul senso di colpa).


11. È aggressiva

Ordina. Fa richieste eccessive e si prende qualsiasi cosa vuole, se pensa di poterla avere vinta. Le sue richieste sono poste con una modalità molto aggressiva, come anche le sue critiche. Non accetta il no come risposta, fa pressioni per ottenere ciò che vuole.

12. La proiezione

Lo fanno tutti i narcisisti. Attribuisce a te i suoi comportamenti sbagliati.

13. Lei non sbaglia mai

Non si scuserà mai sinceramente per niente, lei non sbaglia mai. Gira sempre le cose a suo favore, minimizza i suoi comportamenti e si giustifica dicendo che se lei ha reagito in un certo modo è perchè tu le hai fatto qualcosa.




Come sopravvivere ad una madre narcisista


Ammetti a te stesso di non avere mai avuto una vera madre. Una vera madre mette davanti a tutto le esigenze del suo bambino, al contrario una madre narcisista antepone le sue esigenze a quelle del figlio. Ricordati che sei una persona speciale, quando senti che tua madre ti sta rifiutando.

Il cercare di capire il perché non ti servirà a nulla. In alcuni casi, tua madre ha vissuto con una madre narcisista o ha avuto qualche altro genere di sopruso. Oppure, può semplicemente essere che tua madre non sia mai cresciuta e non ha capito che il mondo non gira attorno a lei. Quale sia il motivo, non è compito tuo capirlo.


Non chiederti il perché? E non farti neanche domande del tipo: ” e se fosse stata diversa?” , farti queste domande non ti aiuterà, anzi ti procurerà solo altra sofferenza.


Hai sofferto tanto, ora devi prendere coscienza del fatto che tua madre non cambierà mai e che tu non puoi fare nulla per cambiarla.

Forse, hai anche pensato che se ti comportassi meglio, oppure ottenessi migliori risultassi nella tua vita, tua madre sarebbe orgogliosa di te, non è così. Tu non hai commesso nessuno sbaglio!! Qualsiasi azione di rilievo non avrà alcun senso per un narcisista patologico.


Chiedi supporto a qualcuno. Circondati di persone premurose e amorevoli, persone che ti amano veramente così come sei. Se vivi ancora con i tuoi genitori, chiedi supporto agli amici, a qualche parente oppure al tuo ragazzo/ragazza. Gli adulti possono contare sul proprio partner o anche sugli amici.

Se sei una mamma o un papà non ti appoggiare sui tuoi figli.


Se non riesci a trovare aiuto o senti che non riesci a superare la cosa, rivolgiti a un terapista esperto.




Come sopravvivere a questa ricorrenza annuale.


Il giorno della Festa della Mamma è un momento in cui tutto intorno a noi ci fa ripensare al nostro vissuto traumatico. Potrebbe essere straziante trovarsi circondati da messaggi pubblicitari sui social media che inneggiano a delle madri perfette che si sono sacrificate per i loro figli e vedere tutte quelle vetrine addobbate per questa festa. Tutto sembra pensato per riaprire in noi quella ferita che ci è stata causata da una madre anaffettiva e potremmo provare sentimenti di colpa, rabbia o rancore. Se non riceve gli auguri, una madre narcisista potrebbe avere violente reazioni emotive e comportamenti regressivi.


Il giorno della festa della mamma è un giorno creato per celebrare la maternità, ma per noi è un giorno in cui proviamo ansia, depressione e dolore.

Come possiamo sopravvivere a questo giorno, nonostante le nostre madri narcisiste, anche se ci sentiamo esclusi dalla cosiddetta "società normale".

La prima cosa di cui ci dobbiamo ricordare è che le persone presentano un’immagine di perfezione attentamente curata sui social media che non rispecchia la realtà. Siamo stati addestrati dai nostri genitori a proiettare all’esterno una falsa immagine di noi stessi. Dobbiamo dare l’impressione di essere una famiglia perfetta e nascondere gli abusi che subiamo.


È importante che ti concentri su ciò che desideri fare veramente il giorno della festa della mamma. Se non desideri mandarle un biglietto, dei fiori o farle gli auguri, non sentirti obbligato a farlo. Le nostre madri narcisiste non si meritano di avere un trofeo da sfoggiare con i vicini di casa o con i conoscenti. Non si meritano di essere ricompensate. Se avessimo un dipendente che crea costantemente problemi sul lavoro, a causa del suo comportamento non gli daremmo certo una promozione. Quindi, non sprecare soldi per fiori o regali perché in quanto capro espiatorio, sarai comunque sottoposto alla campagna diffamatoria indipendentemente da come ti comporti. Se non fai nulla non fa nessuna differenza. Se sei ancora in contatto con la tua madre narcisista, qualcosa che potresti fare è una piccola donazione a un’associazione di beneficenza. Potresti dirle: “Guarda, con tutte le cose brutte che accadono nel mondo, ho pensato di fare una donazione alla croce rossa a tuo nome!”. Sarebbe meglio se fossero presenti dei testimoni così, da essere obbligata a tenere saldamente la maschera della madre perfetta.


Potresti mandarle un messaggio breve come “Felice Festa della mamma!”. Se ti dovesse richiamare per lamentarsi che non le mandi dei regali o che non ti fai vedere, puoi lasciarla parlare e ignorarla. Vai avanti con la tua giornata, senza rimorsi o sensi di colpa.


Potresti passare la Festa della mamma con altre persone della famiglia con cui vai d’accordo, ad esempio dai nonni.

Puoi dedicare del tempo e delle attenzioni al tuo animale domestico che è sempre lì accanto a te e che capisce con uno sguardo se sei triste e hai bisogno di coccole. Chi è più meritevole di lui di una bella sorpresa?


Potremmo celebrare noi stessi facendoci dei regali e dedicandoci del tempo. Potresti scrivere una lettera al tuo bambino interiore. In qualità di capri espiatori e di figli di genitori narcisisti dovremmo celebrare noi stessi e essere gentili verso di noi. Dovremmo farci i complimenti per tutti i successi che abbiamo avuto nel nostro percorso di crescita personale.


La cosa più importante è che fai quello che ti senti e che ti prendi cura di te, non conta quello che dice il tuo narcisista perché si tratta di un egoismo sano.


Ti auguro una buona Festa della Mamma!

Continua a seguirmi…


Monica De Santis

Life Coach

77 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti