Come gestire la frustrazione?

Aggiornamento: 22 mar

Si è detto molto sulla frustrazione e su come gestirla , ma cos'è veramente la frustrazione e come possiamo affrontarla? Bene, per iniziare, definiamo di cosa si tratta. Comprendiamo la frustrazione come una risposta emotiva che ha la sua origine in un conflitto psicologico di fronte a qualche circostanza o evento non gestito.

Questo ci porta poi al fatto che un tale evento produce un impatto sulla nostra persona. A seconda di vari fattori, alcuni complessi da controllare, viene influenzata la corretta gestione di tale impatto. È logico pensare che non tutti siamo in grado di gestire una questione emotiva allo stesso modo, perché come si suol dire, ogni persona è diversa.

Tipi di frustrazione

Anche se potrebbe non sembrare, la frustrazione può essere di diversi tipi, che spiegheremo per avere una leggera comprensione del suo aspetto. Questo perché possono apparire per motivi diversi o in forme diverse. Successivamente li vedremo in modo più definito e concreto.

La frustrazione dell'approccio

Come indica il nome stesso, la persona in questa situazione è immersa nell'indecisione di fronte a qualche evento o circostanza che causa risultati, sia negativi che positivi. Quindi, guardando questo fattore, possiamo immaginare l'impatto che produce e a quale livello, poiché questa indecisione produce frustrazione.

Evitare la frustrazione

Se evitiamo qualcosa è chiaro che stiamo scappando e in questo caso la persona fugge, ma da due aspetti negativi, e lo fa evitando due circostanze che si verificano.

La frustrazione di compatibilità

Si verifica tra aspetti positivi, di solito tra due di loro. In altre parole, la persona ottiene la possibilità di raggiungere due obiettivi ma non compatibili tra loro.

In questo caso abbiamo una barriera o un muro davanti a noi che ci impedisce di andare avanti. Pertanto, questo ostacolo non consente alla persona di avanzare, da qui la frustrazione.


Perché ci sentiamo frustrati?

Bene, a questo punto e vedendo le forme o le situazioni che possono sorgere nella frustrazione, la domanda ora sarebbe: perché accade questo? Per iniziare, il termine frustrazione in psicologia indica uno stato psichico di profonda depressione o di sconfitta, che insorge di fronte a difficoltà sentite come insormontabili.

Non dimentichiamo d'altra parte che viviamo in una società circondata da desideri e soddisfazioni che non sempre possono essere soddisfatte , creando la nascita di frustrazione e quindi cattiva gestione del conflitto. Oggi, ad esempio, in una società dei consumi in un paese sviluppato può derivare dal non avere accesso al consumo tecnologico, ovviamente in un'altra cultura o in un altro paese la frustrazione può derivare dal procurarsi il cibo. Ma comunque sia, il bisogno insoddisfatto e mal gestito produce frustrazione .

Se consideriamo la frustrazione a livello individuale, ad esempio, il successo a livello personale e lo sviluppo personale non sempre soddisfano le nostre aspettative, producendo questo disagio. Potremmo avere dei pensieri come perché non sono capace? Perchè non ce la faccio? Oppure, perchè lui sì e io no? Tuttavia, gestendo correttamente l'evento che lo produce, possiamo risolvere questo conflitto, spesso mascherato nei nostri desideri interiori.

È quindi evidente che quando si verifica la frustrazione reagiamo, perché restituiamo una risposta, come azione riflessa per proteggerci facendo molte volte involontariamente, questo è noto come meccanismo di difesa. Questo meccanismo può essere introiettato nel nostro ambiente . Per questo motivo è importante sia per noi che per vivere nella società saper gestire il conflitto.





Conseguenze di una frustrazione mal gestita

È chiaro quindi che se parliamo di conflitto , gestione ed emozione dobbiamo parlare di come può influenzarci:

  • Ansia : quando la frustrazione genera ansia, agiremo con impazienza e comportamenti ripetitivi / nervosi, il grande esempio senza dubbio è mangiarsi costantemente le unghie.

  • Proiezione : prima di commentare che una frustrazione può essere proiettata verso il nostro ambiente in modo inappropriato (con rabbia o aggressività, ad esempio), non dimentichiamo che molte volte questo tipo di comportamento sarà inammissibile nella società. In definitiva sono impulsi incontrollati di cui dobbiamo tener conto.

  • Evasione : è una sensazione di fallimento e quindi provoca l'abbandono dell'obiettivo prefissato.

  • Imitazione : Molte volte vorremmo imitare altre persone per ottenere lo stesso, ma a lungo andare ci danneggerà perché perderemo la nostra identità, quindi è meglio essere noi stessi.

  • Pressione : Ci riferiamo alla sensazione di pressione di fronte a determinati eventi che, come si suol dire, sono troppo grandi per noi. Questa pressione è notevole nella gestione delle emozioni a causa del modo in cui affrontiamo la situazione.

  • Sostituzione : quando non siamo in grado di svolgere un'attività e la cambiamo per un'altra. Questo non è sempre positivo perché lo facciamo perché non siamo in grado di farcela nella prima attività, non perché vogliamo davvero fare un'altra attività.

  • Aggressione : può capitare a noi di mettere in atto comportamenti aggressivi, e in effetti questo può essere molto evidente nelle persone con alta frustrazione.

Vedendo tutti questi fattori, commenta che se noti che la frustrazione ti sta colpendo in modo significativo, è consigliabile andare da un professionista in modo che possa aiutarti. Non dimentichiamo che anche se sembra semplice, una frustrazione mal gestita può portare a seri problemi psicologici , senza dimenticare che molte volte saranno altre persone a notare il nostro comportamento di fronte alla nostra stessa frustrazione.


Suggerimenti pratici

Ecco alcuni suggerimenti pratici da mettere in atto subito:

  • Non cercare la perfezione , perché non esiste.

  • Promuovere una sana autostima e cercare di evitare le pressioni, essere persone positive con noi stessi e con gli altri.

  • Riconosciamo i nostri errori per andare avanti e affrontare meglio una circostanza.

  • Avere progetti extra nella vita , non pensare che tutto sia perduto solo perché non ci va bene la prima volta.





#psicologia

#frustrazione

#narcisismo

#narcisista

67 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti