Come ridurre lo stress?





A volte ci troviamo a dover gestire delle situazioni stressanti e difficili. Come imparare a mantenere il controllo di noi stessi e delle nostre vite?

Cosa intendo per stress? Lo stress è una risposta del nostro organismo che si attiva quando viviamo una situazione in cui ci sentiamo in pericolo. Si tratta di una risposta fisiologica, perché il nostro corpo nelle situazioni stressanti produce più adrenalina, che va in circolo più velocemente. Serve per preservare la nostra sopravvivenza, infatti ci mette nella condizione di attivare il meccanismo lotta o scappa. Quindi, lo stress riveste una valenza evolutiva.

Quando diventa un problema? Lo stress diventa nocivo per la nostra salute quando lo accumuliamo nell’organismo e non abbiamo la possibilità di scaricarlo. Un pilota di formula uno vive il momento della partenza con grande stress, il suo organismo produce più adrenalina e aumenta la frequenza del battito cardiaco, ma durante la gara ha la possibilità di scaricare tutto quello stress. Infatti, alla fine della gara si sentirà esausto.

La nostra parte emotiva e la nostra parte logica hanno delle tempistiche totalmente differenti. La parte emotiva è estremamente rapida, mentre la parte logica necessita di più tempo. La parte logica è lenta, quindi in alcune situazioni non può avere il comando. Nelle situazioni di pericolo è la nostra parte emotiva che ha il comando e agisce in modi che conosce bene, secondo schemi predefiniti. Quando impariamo a guidare, all’inizio dobbiamo prestare più attenzione ai nostri movimenti, ma poi quando ci abituiamo diventa tutto automatico, infatti possiamo guidare la macchina e contemporaneamente pensiamo ad altro e ci perdiamo nei nostri pensieri. Negli sport di combattimento, all’inizio i gesti tecnici li dobbiamo imparare, poi con l’allenamento ci diventano istintivi.

La nostra parte emotiva necessita di adrenalina per reagire in tempi brevi. Lo stress dipende dal fatto che il nostro organismo produce adrenalina, ma manca una risposta dell’organismo. E’ il caso in cui la persona si trova in una situazione in cui non può rispondere. Ad esempio, al lavoro, quando il nostro capo ci rimprovera non sempre possiamo dire ciò che pensiamo. Quindi, la parte logica perde il controllo della situazione e la parte emotiva prende il controllo della situazione, ma non può agire: non può scaricare lo stress che prova tirando due ceffoni al capoufficio, anche se desidererebbe farlo. La parte emotiva quindi, resta bloccata e ti fa perdere la lucidità.

La parte emotiva è predisposta all’azione, mentre la parte logica è predisposta per i ragionamenti logici, per creare programmi a lungo termine. Quando la parte emotiva si trova a dover ragionare invece di agire combina dei grossi guai! Quando si è innamorati abbiamo spesso comportamenti irrazionali.

Mantenere la calma significa evitare di attivare la parte emotiva. Quando sei sotto l’influenza dell’adrenalina devi agire, il problema è quando ti trovi in situazioni in cui non puoi agire. L’adrenalina permette di migliorare le tue prestazioni sportive, ad esempio ti permette di correre più veloce. Il problema di gestire le situazioni stressanti dipende dal fatto che perdiamo la lucidità. La sfera emozionale, influenzata dall’adrenalina deve agire, non può rimanere bloccata.

Come comportarsi in questa situazione? Come scaricare la nostra energia in eccesso e non restare bloccati?




Il primo modo, in PNL si chiama ricalco sul futuro, cioè ridurre lo stress alla fonte. Per ridurre le situazioni impreviste, nella mia mente ripercorro l’evento che mi causa stress e uso quell’energia per fare qualcosa come andare a correre. Quando vediamo un film dell’orrore, ci spaventa solo la prima volta, la seconda volta non ci procura più la stessa paura perché sappiamo già cosa accadrà. Così, per evitare l’effetto nocivo dello stress, possiamo anticipare l’evento che ci causa stress nella nostra mente e scaricare l’eccesso di energia, quindi quando ricapiterà l’evento stressante non ci farà più nessun effetto.

Se provi stress all’idea di affrontare gli esami universitari, dovresti andarli a vedere prima e visualizzare nella tua mente la situazione che ti genera stress. Quella situazione ti diventerà familiare e avrai ridotto la sensazione di ansia.

Un altro modo per ridurre lo stress è essere centrati sul presente. Una situazione di stress è di solito, incentrata sulla paura del futuro. A volte fantastichiamo sul futuro e immaginiamo che ci capitino delle disavventure, ma le nostre fantasie non si realizzano. Quelle fantasie in cui ci immaginiamo di vivere delle situazioni difficili ci creano stress. E’ inutile fasciarsi la testa prima di essersela rotta! Restate centrati sul qui e ora e evitate di anticipare delle preoccupazioni inutili per il futuro.

Fumare o bere caffè di solito, aumenta lo stress. Quindi, sarebbe meglio dedicarsi ad attività rilassanti.

Come vi ho detto lo stress non è sempre una cosa negativa. Lo stress è semplicemente una risposta del corpo creato per adattarsi a situazioni diverse.

Tipi di stress

C’è una differenza tra EUSTRESS, che è il termine usato per lo stress positivo e DISTRESS, che invece, si riferisce allo stress negativo.

Nella vita quotidiana, di solito usiamo il termine stress per descrivere tutte le situazioni negative. Questo è il motivo principale per cui la maggior parte delle persone pensa che ogni tipo di stress sia negativo, ma non è la verità.

Eustress, o lo stress positivo, ha queste caratteristiche:

  1. Ci rende motivati e ci permette di focalizzare le nostre energie;

  2. Di solito, è di breve durata;

  3. Ci permette di dare il massimo delle nostre abilità, quando ad esempio, dovrò sottopormi ad un esame universitario, la sera prima resterò a ripassare diverse ore e mi permetterà di impegnarmi al massimo. Così, anche nella prestazione sportiva, durante la gara proverò uno stress positivo, che mi permetterà di dare il massimo durante la prestazione atletica.

  4. Ci fa provare stati di euforia e di eccitazione;

  5. Ci permette di migliorare le nostre performance.

In contrasto lo distress, o stress negativo, ha queste caratteristiche:

  1. Causa uno stato di ansia e di preoccupazione;

  2. Potrebbe essere di breve durata oppure durare a lungo nel tempo, quando il soggetto si trova a vivere situazioni prolungate nel tempo di stress negativo;

  3. Non ci permette di sfruttare al meglio le nostre abilità. Quando davanti al professore balbettiamo oppure abbiamo improvvisi vuoti di memoria pur avendo studiato con tanto impegno.

  4. La nostra performance, di conseguenza sarà carente;

  5. Potrebbe arrivare al punto di pregiudicare la nostra salute fisica e mentale.

Eventi che causano stress

E’ piuttosto complicato categorizzare gli eventi stressanti tra quelli che causano eustress da quelli che causano distress: tutto è soggettivo!

Tuttavia ti posso fare degli esempi di eventi generalmente considerati positivi o negativi dalla maggior parte delle persone.

Esempi di stress negativi possono essere:

  • la morte del coniuge;

  • Divorziare;

  • Perdere i contatti con qualcuno che amiamo;

  • La morte di un familiare;

  • Essere ricoverati in ospedale o prestare delle cure ad un familiare ricoverato in ospedale;

  • Ferirsi a causa di incidenti oppure ammalarsi;

  • Subire abusi ed essere trascurati affettivamente;

  • Conflitti interpersonali

  • Bancarotta o problemi finanziari;

  • Disoccupazione;

  • Insonnia;

  • Avere figli che hanno problemi a scuola;

  • Affrontare problemi legali.

Esempi di stress positivo possono essere:

  • Ricevere una promozione oppure avanzare di carriera;

  • Iniziare un nuovo lavoro;

  • Sposarsi;

  • Comprare una casa;

  • Mettere al mondo dei figli;

  • Traslocare;

  • Andare in pensione o in vacanza;

  • Iniziare un percorso di studi oppure imparare un nuovo hobby.




Stress al lavoro

Il lavoro sovente causa fonte di stress negativo quando ci troviamo nella situazione di far fronte ad un’eccessiva domanda di lavoro, ci sentiamo insicuri riguardo al nostro posto di lavoro, dobbiamo superare dei conflitti con i nostri superiori, oppure quando dobbiamo affrontare diverse ore di viaggio come pendolari e abbiamo orari insoddisfacenti.

Gli eventi stressanti non sono sempre limitati alle situazioni esterne, ma possono crearsi da fattori interni. Questi eventi interni stressanti riguardano i sentimenti, i pensieri e i comportamenti abituali che ci possono causare uno stress negativo.

Le più comuni fonti di stress negativo includono le paure, ad esempio, la paura di volare, delle altezze, di parlare in pubblico, di parlare con degli estranei alle feste. Avere pensieri ripetitivi, la ruminazione mentale. Avere preoccupazioni riguardo eventi futuri ad esempio, quando stiamo aspettando i risultati di esami medici oppure se la nostra azienda sta facendo una ristrutturazione. Quando abbiamo delle aspettative irrealistiche di perfezione.

I nostri comportamenti abituali che ci possono causare stress negativo possono essere prenderci troppi impegni, non riuscire ad essere assertivi oppure procrastinare o non pianificare i nostri impegni efficacemente.

Lo stress è stato definito il "male del XXI secolo" dall’OMS, lo stress è una vera e propria epidemia: in Italia ne soffre l’85% delle persone. Mal di testa, nausea, insonnia, caduta dei capelli, fino a depressione e attacchi di panico: sono solo alcuni dei sistemi usati dal nostro corpo per manifestare disagio.

La situazione oggi però è sempre più preoccupante, e numerosi studiosi sono intervenuti sul tema rivelando delle statistiche davvero scoraggianti: uno studio congiunto del Center for Emotional Intelligence e del Child Study Center dell’Università di Yale e dell’Università di Lipsia riportato dal The New York Times ha sottolineato come 1 lavoratore su 5, il 20% circa del totale, sia a serio rischio burnout e cioè esaurimento psico-fisico. Che in alcuni casi può anche diventare cronico e persistente.





Ti voglio dare 10 consigli per eliminare lo stress quotidiano:

1. Supera i tuoi errori

Come? Ponendoti le domande giuste. Infatti, alcune domande servono a trovare risposte utili a guidare la nostra mente verso il pensiero positivo. Cosa è possibile imparare grazie all’errore? Quale decisione posso prendere qui ed ora per rafforzarmi nei confronti di questo errore? Come desidero migliorare il mio comportamento e che genere di perdono voglio dare, a me stessa e agli altri. Queste domande sciolgono il nodo della resistenza e permettono di sentirsi meno bloccati nelle situazioni stressanti.

2. Pranza con calma

Una pausa pranzo troppo veloce o contraddistinta da junk food è da sostituire con un pranzo leggero e bilanciato, ricco di carboidrati, vitamine e proteine.

3. Porta la natura in ufficio

Essere circondati dalla natura ci dona subito sollievo. Numerosi studi hanno rilevato che facendo entrare delle persone stressate in una stanza piena di piante si ottiene una diminuzione della sensazione di pressione.

4. Evita le persone stressate

Infatti, stare in contatto con persone stressate produce un aumento dei livelli di cortisolo, conosciuto anche come ormone dello stress, nel sangue.

5. Bacia di più

Aver una vita affettiva e relazionale di coppia soddisfacente diminuisce i livelli di stress.

6. Sii gentile

I capi che sono in grado di comunicare con educazione e gentilezza ottengono migliori performance dai dipendenti. Mantenere delle relazioni il più possibile cordiali e basate sul rispetto diminuisce i livelli di stress.

7. Alza la testa dallo smartphone

Se trascorri troppo tempo davanti allo schermo potrebbe comportarti problemi di sonno e aumentare il rischio di depressione.

8. Fai il pieno di potassio Il potassio aiuta a regolare la pressione che aumenta nei momenti di stress.

9. Repetita iuvant

I gesti ripetitivi sono buoni rimedi contro l'ansia: la ripetizione una parola, una frase, un movimento o un suono possono avere effetti di riduzione dello stress.

10. Ridi

Ridere fa aumentare la quantità di aria ricca di ossigeno nel nostro corpo, stimolando il cuore, i polmoni e i muscoli, un effetto che aumenta l'endorfina rilasciata dal cervello.

Bene, questi sono i consigli che mi sento di darti per affrontare i momenti di stress che tutti viviamo nella vita. Cosa ne pensi?


Monica De Santis

Life Coach




#psicologia

#monicadesantispsicologa

#narcisistiedemoni

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti