Cos'è il narcisismo?




Quale può essere l'origine del narcisismo? Può dipendere dal legame instaurato con i genitori nell’infanzia?

E’ un argomento controverso. Non c’è ereditarietà, anche se le donne durante il periodo della gravidanza possono farsi un’idea del carattere del bambino: se un bambino è più tranquillo o tira calci.

Durante l’infanzia si verificano delle ferite che sono simili per tutti noi perché non esistono genitori perfetti. Alcuni sono stati pesantemente trascurati e sottoposti a ricatti emotivi ad esempio, "Devi essere sempre il primo, altrimenti non vali il mio amore". Inconsciamente, il bambino inizia a pensare di non poter contare sull’amore dei genitori e degli altri, ma può contare solo su se stesso. A livello mentale il bambino inizia ad avere grandi fantasie di successo perché vuole dimostrare agli altri di valere, ma a livello emotivo diventa incapace di coltivare dei legami affettivi profondi e duraturi.

Le stesse ferite emotive, come la carenza affettiva e la trascuratezza, possono generare nella persona un effetto diverso: a questa persona non interesserà entrare in competizione con gli altri per affermare se stesso, o prevaricare gli altri per essere sempre il vincente della situazione. Potrebbe diventare una persona timida e insicura e potrebbe scegliere di aiutare gli altri, anziché prevaricarli. Potrebbe sviluppare un’attrazione per individui forti e carismatici perché gli danno quella sicurezza che a lei manca. Inconsciamente, quando vediamo una persona sicura di sé, che parla in pubblico con disinvoltura, pensiamo che sia una brava persona, che sia affidabile e che ha una forte autostima, ma non sempre è così. Alcuni narcisisti patologici o narcisisti psicopatici manifestano una grande sicurezza, tanto da sembrare dei veri attori professionisti e le persone intorno a loro potrebbero non accorgersi della loro mancanza di sincerità. Potresti cadere vittima, perché quando sei innamorato, quando c’è un coinvolgimento emotivo da parte tua. Dall’altra parte, però c’è la capacità di mantenere un distacco perché il narcisista sta solo recitando. Nel momento in cui finisce la fase dell’innamoramento e non sei più nutrimento energetico per il suo ego, il narcisista patologico si dà alla fuga.

Le tre fasi dell’innamoramento narcisistico sono:

1- love bombing

2- svalutazione

3- scarto

Il love bombing è la fase dell’innamoramento in cui entrambi i partner hanno bisogno di una relazione: incontri una persona ideale che sembra che ti capisca come nessuno mai ti ha compreso prima. Il narcisista patologico ti studia, vuole sapere tutto di te perché poi userà quelle informazioni per manipolarti con il ricatto emotivo.

Nella seconda fase il narcisista inizia a denigrarti e trasforma in difetti tutto quello che prima trovava attraente. Ad esempio: "Mi sono innamorata di te perché eri un artista o un musicista, ma adesso non mi piace più, perché ti ritengo inaffidabile" oppure "Mi sono innamorato di te perché eri una donna molto sexy e curata nell’aspetto fisico, con un abbigliamento appariscente, adesso non mi va più bene, perché voglio che sei più castigata". La fase di svalutazione è sistematica e lascia destabilizzata la vittima perché quando sei innamorato di qualcuno e all’improvviso cambia non sai più a cosa credere e a chi credere. Può accadere una situazione simile anche da bambini quando il bambino vede la mamma come una fata, ma poi scarica contro di lui tanta aggressività e lo punisce severamente. Il bambino non sa più a chi credere: la mamma è la fata o la strega; la mamma è buona o cattiva? Il bambino effettua dentro di sé una scissione per salvare la mamma buona e attribuisce a sé tutte le colpe. Da adulti, accade lo stesso meccanismo nella vittima di un narcisista: se la vittima viene maltrattata non pensa che è l’altro ad avere qualcosa che non va, ma pensa di avere lei qualcosa che non va. Se si comporterà meglio, si illude di riavere le attenzioni che aveva nei primi tempi. Dall’esterno sembra tutto facile: se ti tratta male scappa, ma se una persona è innamorata e ha subito le tecniche manipolatorie più subdole è diventata dipendente. Il narcisista patologico o narcisista perverso gode nel veder soffrire il proprio partner perché non ha la capacità di amare e allo stesso tempo disprezza le persone empatiche, piene di entusiasmo e gioia di vivere.

La fase dello scarto avviene nel momento in cui il narcisista patologico ha distrutto psicologicamente l’altro e non ha più niente da prendere per nutrire il suo ego. Il narcisista però cerca di controllare l’altro che non deve tornare a essere felice e non deve trovare un partner amorevole. Il narcisista ha la pretesa di avere il controllo mentale della vita dell’altro. Se la vittima rincorre il narcisista nel momento in cui non lo fa più è il narcisista che chiama per sincerarsi che la vittima continui a stare male. La vera vendetta è l’indifferenza. Il narcisista non tollera di essere rifiutato. Può mettere in atto una vera e propria campagna diffamatoria contro il partner, ad esempio può dire che è uno/a stalker. Il narcisista vuole conservare un'immagine pubblica prestigiosa, ha delle abilità oratorie molto sviluppate e ha la sua cricca di adulatori, le cosiddette “scimmie volanti”, che sono dei sostenitori del narcisista solo per convenienza, perché ottengono più potere, o dei vantaggi economici, essendo sono meno abbienti. Insomma, queste persone stanno dalla parte del narcisista perché ci guadagnano qualcosa!

Il narcisista patologico è consapevole di fare del male e gode per il male che ha causato negli altri. Non ha il grado di consapevolezza di una persona che ha fatto un lavoro su di sé o che ha fatto un percorso psicoterapeutico. E' consapevole di danneggiare gli altri con il suo comportamento e lo fa apposta perché gli piace. Non è consapevole di non essere il numero uno, di non essere il migliore perché ricaccia nel profondo dell’inconscio quell’insicurezza che lo affligge.

Esiste un narcisismo sano? Si può essere narcisisti e non fare del male agli altri? Mi spiace ma il narcisismo è di per sé negativo. Le vittime è meglio che non sperino in un cambiamento positivo: ti faresti del male da sola se coltivi la speranza che cambi. La cosa migliore è pensare alla propria vita e riconquistare la libertà!

Iscriviti al mio canale YouTube Narcisisti e Demoni




#psicologia

#narcisistiedemoni

#monicadesantis


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti