Cos'è l'approvvigionamento narcisistico




L’approvvigionamento narcisistico o semplicemente il cibo emotivo (abbiamo una parte emotiva che cerca del nutrimento) è la ragione d’essere di un narcisista. E’ il cibo per la sua parte emotiva è il suo potere, la sua linfa vitale, la sua essenza, tutto ciò che desidera e tutto ciò di cui ha bisogno.

Senza quel cibo emotivo un narcisista si indebolisce e la faccia che mostra al mondo rischia di svanire se non ne riceve quotidianamente proprio come dei veri vampiri.

Che cosa intendo per cibo emotivo?

Per cibo emotivo intendo una reazione emotiva. Le tue reazioni emotive forniscono il cibo ai narcisisti. Potrebbe essere lo sguardo di gioia quando fate loro un complimento per il loro abbigliamento, potrebbe essere accompagnato da un tono di apprezzamento o da una pacca sulla spalla per fare sentire loro il vostro affetto. Potrebbe essere un complimento per aver svolto bene il loro lavoro, o un applauso alla fine di un discorso davanti a un pubblico. Qualcuno che mette un like su un loro commento di Facebook. Oppure ancora qualcuno che dice loro che li ama.

Esempi di cibo emotivo positivo sono: l’ammirazione, l’apprezzamento, l’adorazione, l’adulazione, fingere di provare felicità, ricevere delle lodi e l’amore degli altri.

Le parole e/ o le azioni combinate con le emozioni positive forniscono al narcisista il cibo emotivo positivo. Le tue emozioni positive sono cruciali per l’esistenza del narcisista. Tutti i complimenti diretti al narcisista sono di vitale importanza per lui e gli forniscono il cibo emotivo positivo.

Il cibo emotivo proviene da differenti fonti.

Un estraneo che incontrano per strada o sui social network, un vicino, un collega, chi condivide il loro letto sono tutte fonti di cibo e quindi di approvvigionamento narcisistico. La potenza di questo cibo dipende dalla persona che lo sta fornendo. Ci sono diversi tipi di cibo emotivo e che hanno diversi tipi di potenza “di nutrimento”. Dipende dal grado di coinvolgimento emotivo che avete con il narcisista: più siete emotivamente vicini a lui più il cibo emotivo che gli fornirete sarà nutriente! Capire cosa li alimenta ti permette di controllare il fornimento di cibo emotivo! Lo sguardo di ammirazione di un estraneo sul treno è un cibo meno potente di un “ben fatto” come complimento detto dal capo al lavoro, che a sua volta è meno potente di un “ti amo” detto dal partner. Sono i narcisisti a essere dipendenti da voi. I veri dipendenti sono i narcisisti non voi!

Il cibo emotivo non è solo positivo, ma arriva anche da fonti negative. Le parole e le azioni combinate con le emozioni negative forniscono un cibo emotivo negativo. Se urli o insulti un narcisista gli stai dando del cibo emotivo negativo. Lo so che può sembrarti strano, ma un narcisista vuole estrarre da te del cibo emotivo negativo, ecco perché sei soggetto all’abuso narcisistico. Il narcisista è contento di prendere entrambi questi tipi di cibi, di approvvigionamento sia quello positivo e sia quello negativo. Suscitare in te un’emozione negativa è il solo metodo per estrarre cibo, nutrimento da te. Se piangi, se urli, se ti disperi, se ti senti frustrato o timoroso: sono tutte strategie per estrarre da te cibo emotivo.

Esempi di cibo emotivo negativo sono: la rabbia, l’odio,la frustrazione, la paura, il terrore, l’irritazione, l’angoscia che possono creare negli altri. Ecco perché il narcisista manipola, per provocare una reazione emotiva in te e negli altri intorno a te, gli permette di procurarsi il cibo di cui ha bisogno. La manipolazione che attua contro di te serve per suscitare una tua reazione emotiva: cerca di farti piangere, di farti sentire intimorito, di spaventarti tutto questo per ottenere cibo emotivo negativo.

Capire la potenza del cibo emotivo o approvvigionamento narcisistico, sia negativo che positivo, che stai fornendo al narcisista ti permette di proteggerti. Il vicino di casa che si lamenta o un anziano che piange forniscono cibo al narcisista.

Dei due tipi di cibi è decisamente preferito quello negativo. Il cibo emotivo negativo è decisamente più potente di quello positivo, ecco perché l’abuso narcisistico è ripetuto nel tempo.

E’ più facile estrarre il cibo emotivo positivo di quello negativo perché alla gente piace piacere agli altri e quindi cercano di rendersi gradevoli. E’ più difficile causare una reazione negativa e per farlo un narcisista deve scegliere bene le sue vittime. Chi sceglie? Un narcisista sceglie le persone empatiche, quel tipo di persone che vedono il buono in tutti, che fanno del loro meglio per essere tolleranti e comprensivi. Sono persone che tendono ad avere meno reazioni istintive e quindi, quando un narcisista riesce a suscitare una reazione negativa, specialmente se siete il partner, il cibo emotivo negativo che fornite ha una forza maggiore. Il cibo emotivo negativo è un premio speciale per il narcisista che cerca di raccoglierlo il più spesso possibile. Il narcisista deve raccogliere il cibo emotivo su base giornaliera. Come una specie di tossicodipendente!

Dal momento in cui si sveglia la mattina, un narcisista è alla ricerca del cibo emotivo o approvvigionamento narcisistico, proprio come un vampiro che è in cerca di sangue, e potrebbe venire dalla persona che condivide il suo letto e che lo coccola amorevolmente, potrebbe arrivare dai messaggi in attesa sul cellulare che provengono da un network di individui che il narcisista coltiva con attenzione per raccogliere il cibo emotivo. I mezzi per ottenere il cibo emotivo sono tanti e vari. I narcisisti sono sempre alla ricerca di fonti da cui poter estrarre il loro nutrimento. Preferiscono avere una risorsa primaria, cioè una persona che fornisca loro il cibo emotivo necessario e di massima qualità, in modo regolare e in quantità abbondante.

Se sei sposato con un narcisista, ci vivi insieme, o hai una relazione amorosa o di amicizia sei la fonte primaria di cibo emotivo. La vicinanza sia fisica sia emotiva permette ad un narcisista di avere ripetutamente la possibilità di estrarre da te il cibo emotivo.

Il bisogno di cibo emotivo di un narcisista non si ferma qui: ha bisogno di fonti secondarie e terziarie.

Le fonti secondarie comprendono amici di famiglia, amici, i colleghi di lavoro e i parenti. Le fonti terziarie comprendono gli estranei, ad esempio la cameriera che serve loro il caffè.

La raccolta costante e meticolosa di cibo emotivo da fonti primarie, secondarie e terziarie comporta al narcisista di essere impegnato con tante persone.

La reazione irritata di un parente procura un cibo emotivo da una fonte secondaria. Il bisogno di interazioni sociali li porta spesso a sviluppare un certo magnetismo, proprio per soddisfare questo loro bisogno. Considera con quante persone interagisci durante la giornata, tutte queste interazioni contengono delle risposte emotive: sorrisi, ringraziamenti, scuse, avvertimenti, irritazione e così via... Tutto si va a sommare. I narcisisti si mettono in posti o situazioni in cui possono accedere a del cibo emotivo. Più è grande la quantità e la qualità del cibo emotivo e più i narcisisti si sentono potenti. La raccolta di cibo emotivo è la principale attività della giornata di un narcisista: cercherà di interagire con tutte le persone che incontra con vari metodi di contatto. La tecnologia gioca un ruolo molto importante nella vita di un narcisista perché gli permette di raccogliere del cibo emotivo. Attraverso la tecnologia sono in grado di condurre le loro campagne diffamatorie, adescare persone, hanno la possibilità di raggiungere più fonti con più frequenza e più facilmente per ottenere cibo emotivo, provocando una reazione emotiva in tutte le persone che incontrano. Ora sai perché il loro cellulare è così importante per loro, è il centro per la loro raccolta di cibo emotivo, di approvvigionamento narcisistico. Un narcisista vuole che gli dici che lo ami, ma al tempo stesso ti svaluta per farti sentire frustrato e destabilizzato.

Un narcisista cerca di mantenere una facciata di rispettabilità per diverse ragioni: sono preoccupati della loro immagine sociale, vogliono che le persone continuino ad avvicinarsi a loro per poter estrarre il cibo emotivo, altrimenti muoiono. Di solito negli amici, parenti e nel partner è meglio provocare emozioni positive per estrarre cibo emotivo positivo, avete presente il ciclo narcisistico: seduzione, svalutazione, scarto e hoovering: per voi non ha senso, ma per un narcisista è perfettamente naturale.

Un partner narcisista vuole farti credere che nessuno ti abbia mai amato veramente prima di lui: l’intensità della tua risposta emotiva sarà molto intensa e quindi il cibo emotivo raccolto sarà di qualità migliore. Quando un narcisista ti svaluta, lo fa con tanta ferocia per provocare in te una reazione emotiva molto intensa: ecco perché quando stai con un narcisista ti sembra di stare sulle montagne russe, a causa del suo bisogno di risposte emotive più potenti. Gli piace proprio farti arrabbiare, o ferirti o farti piangere: per lui significa dimostrare di essere più forte di te, che vale più di te. Tutto ciò che dice, che fa un narcisista è collegato alla sua necessità di estrarre cibo emotivo. Se riesci a capire il ruolo che ha il cibo emotivo, riuscirai a capire perché i narcisisti si comportano così. Questo è il motivo per cui si esibiscono alle feste, perchè fanno i complimenti sono un po’ dei lecchini, perché sembrano sempre in guerra con il mondo e perché sono così polemici. Il motivo è il bisogno di cibo emotivo. Se capisci il bisogno che hanno i narcisisti del cibo emotivo, capirai come fare per difenderti. Non fornire più cibo emotivo di nessun tipo: ignorali! L’importanza del cibo emotivo è la chiave per capire i narcisisti.

Iscriviti al mio canale YouTube Narcisisti e Demoni!




#psicologia

#narcisistiedemoni

#monicadesantis

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti