Superare la dipendenza emotiva

Aggiornamento: 16 lug





Molti interventi terapeutici hanno a che fare con il paziente che desidera essere più indipendente all'interno della relazione: essere meno dipendente da un partner, un amico o un genitore.

La prima cosa che dico ai clienti quando parlo di dipendenza dalle relazioni è che come esseri umani siamo esseri sociali predisposti alla connessione.

Essere emotivamente dipendenti da un'altra persona è una realtà difficile da affrontare e può essere ancora più difficile da superare.

Spesso è il risultato del modo in cui hai imparato ad attaccarti agli altri da bambino o dalle esperienze di relazione che hai avuto durante la tua vita.

Molto probabilmente, se sei in una relazione emotivamente dipendente, non ti senti soddisfatto. È probabile che tu abbia persino rovinato la relazione e / o influenzato la tua salute mentale e quella dell'altra persona.




8 segnali che indicano che sei in una relazione emotivamente dipendente

  1. Non lasci la relazione anche se questa persona ti porta continuamente sentimenti indesiderati (tristezza, ansia, angoscia, dolore).

  2. Non vuoi porre fine alla relazione perché hai il terrore di essere solo.

  3. Raramente passi del tempo con amici, familiari o altre persone importanti perché passi costantemente del tempo con questa persona.

  4. Abbandoni le attività o gli hobby che ti piacevano per passare del tempo con questa persona.

  5. Ti senti geloso o arrabbiato quando questa persona trascorre del tempo con altre persone.

  6. Non puoi immaginare la tua vita senza questa persona.

  7. Questa è l'unica persona che può farti sentire meglio quando sei triste o turbato.

  8. Lo stato d'animo di questa persona influisce in modo significativo e coerente su come ti senti. Ad esempio, se questa persona è triste, tu sei triste. Se questa persona è arrabbiata, tu sei arrabbiato. Se questa persona è felice, tu sei felice.


Ci vuole una certa dose di coraggio per affrontare la realtà di essere emotivamente dipendenti da un altro, e ci vuole molto tempo, energia e duro lavoro per superarlo.

Detto questo, una volta fatto, probabilmente ti sentirai di avere più controllo della tua vita e avrai anche relazioni più sane e appaganti.




Sei modi per superare la dipendenza emotiva


1. Sviluppare una consapevolezza della dipendenza ed esplorare da dove proviene

Uno dei primi passi per superare la dipendenza emotiva è riconoscere che esiste e notare i pensieri, i sentimenti e i comportamenti . Puoi anche iniziare a lavorare per capire la causa principale e da dove proviene. Il detto " se puoi dargli un nome, puoi domarlo " si applica qui, cioè, una volta che puoi identificare da dove proviene e quando sta accadendo, allora puoi iniziare a fare qualcosa al riguardo.

Questo è spesso ciò che motiva la persona a iniziare la consulenza, perché un terapista può aiutarti a esplorare ulteriormente i tuoi schemi di dipendenza, sviluppare un più profondo senso di consapevolezza e consentirti di apportare cambiamenti .


2. Pratica e tollera la solitudine

Tollerare la solitudine all'inizio sarà scomodo, soprattutto se il tuo schema si basa sull'avvicinarti all'altra persona non appena ti senti solo. Detto questo, più pratichi senza cedere all'impulso di avvicinarti, più facile sarà per te stare con te stesso. È importante perché non puoi dipendere da qualcuno che è SEMPRE lì. Inoltre, ti dà spazio per riflettere e ricostruire il tuo rapporto con te stesso.


3. Pianifica intenzionalmente il tempo per vedere altri amici e impegnarti in hobby al di fuori della relazione.

Un comportamento comune associato alla dipendenza emotiva è passare la maggior parte del tempo con una persona lasciando che le altre relazioni e interessi scivolino via. Il problema con questo è che finisci per dipendere solo da una persona per soddisfare tutte le tue esigenze, il che è un compito impossibile.

È importante avere più persone nella tua vita a cui puoi rivolgerti per ricevere supporto, divertimento, piuttosto che dipendere da una sola persona . È anche importante esplorare e perseguire interessi personali al di fuori della relazione in modo che quando questa persona se ne va, non ti senti come se non avessi nulla.



4. Cerca di accettare i tuoi sentimenti indesiderati e la tua vulnerabilità

È comune respingere le emozioni negative che ci fanno sentire vulnerabili come il dolore, la tristezza e la delusione. Sopprimere questi sentimenti può aiutare a breve termine, ma quasi sempre ritornano e spesso ritornano come emozioni ancora più grandi e intense. Accettare che ci siano sentimenti dolorosi consente la connessione con se stessi, la comprensione di sé e la guarigione .


5. Impara a nutrire te stesso

Se il tuo amico o partner stesse piangendo, cosa diresti? Diresti loro di resistere e andare avanti? Forse (a seconda della situazione e della tua relazione) molto probabilmente ascolterai, proverai a metterti nei loro panni e offrirai supporto. Se questa stessa persona è malata di influenza, puoi portargli una zuppa o offrirti di aiutarla con i suoi compiti. Trattati allo stesso modo. Se non ti senti bene, tirati su di morale con del cibo confortevole, un bagno caldo o il tuo film preferito. Se sei triste o depresso, parla con gentilezza a te stesso. Imparare a crescere te stesso e permettiti di fare amicizia con te stesso e di dipendere meno dall'altra persona.


6. Inizia a difendere le tue esigenze

Quando sei emotivamente dipendente da qualcuno, è normale che tu inizi a compromettere i tuoi bisogni e desideri per soddisfare l'altra persona perché hai il terrore di perderla. Ad esempio, potresti aver paura che se parli, l'altro si arrabbierà e ti lascerà, quindi stai zitto. Il problema con questo comportamento è che ti lascia risentito ed erode la tua autostima . Potresti perdere la tua autenticità e riconoscere quali sono i tuoi veri bisogni, portando a una relazione malsana con te stesso.

È importante essere in grado di identificare prima quali sono i tuoi bisogni e poi difenderli . Una volta che inizi a farlo, il tuo partner inizierà a riconoscere che i tuoi bisogni sono importanti e degni di essere soddisfatti e puoi iniziare a ricostruire la tua fiducia e il rispetto per te stesso.


Lascia pure i tuoi commenti e dimmi che cosa ne pensi.

Ti auguro una buona giornata!

Monica De Santis

Life Coach


#psicologia

#monicadesantispsicologa

#narcisistiedemoni






30 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti